Destinazione 5 per mille dell'IRPEF

Per le attività sociali del Comune di residenza

 

 

Per l'anno 2019 è stata confermata la possibilità per i contribuenti di destinare il 5 per mille delle trattenute Irpef alle attività sociali svolte dal Comune di residenza.

Il Comune di Castelnovo del Friuli ha stabilito che anche per il 2019 le somme raccolte con il 5 per mille saranno destinate a finanziare attività sociali.

La scelta di destinare il 5 per mille non comporta maggiore spesa a carico del contribuente e non è alternativa alla scelta della destinazione dell'8 o del 2 per mille; entrambe possono essere espresse contemporaneamente.

 

Come fare per destinare il 5 per mille:

  • utilizzare l'apposito modulo allegato alla Certificazione Unica oppure al modello 730 o al modello Unico persone fisiche;

  • firmare nell'apposito riquadro (senza alcuna identificazione del Comune) dove è riportata la scritta: "sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza".

 

Nel caso del 730 precompilato, le informazioni sulla quota 5 per 1000 dovranno essere aggiunte a parte, consegnando apposito documento ad un sostituto d'imposta, un centro CAF o ad altro specialista, tramite una delle due modalità possibili:

  1. Attraverso il modello 730-1 in busta chiusa;

  2. Scrivendo su di una normale busta di corrispondenza la "Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef".

 

I contribuenti che non presentano il 730 possono destinare il 5 per mille solo se nella Certificazione Unica sono indicate ritenute Irpef. In questo caso la scheda va presentata in apposita busta chiusa con la scritta "scelta per la destinazione dell'otto e del cinque per mille dell'Irpef" e indicando il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente.

 

Dove e quando

 

La scelta va effettuata entro lo stesso termine di scadenza previsto per la presentazione della denuncia dei redditi.

 

Modello 730 (ordinario): entro l’ 8 luglio 2019 in caso di presentazione tramite sostituto d’imposta.

 

Modello 730 (precompilato o ordinario): entro il 23 luglio 2019 direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle Entrate compilando l’apposita scheda, oppure consegnando il modello 730-1 in busta chiusa al Caf o ad un professionista abilitato.

 

Modello Unico 2019:

  • entro l’ 1 luglio 2019 se il modello è presentato in formato cartaceo alle Poste (solo per i soggetti esonerati dall’invio telematico);
  • entro il 31 ottobre 2019 se il modello è inviato per via telematica dal contribuente o tramite un intermediario abilitato.


I contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi possono ugualmente donare il 5 per mille consegnando la busta recante l'indicazione "scelta per la destinazione dell'otto, del cinque e del due per mille dell'Irpef" entro il 31 ottobre 2019 agli uffici postali, ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (commercialista, Caf) o direttamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.